un paese ci vuole: Serravalle di Carda

SerravallediCarda1447143430Serravalle di Carda, comune di Apecchio (Pesaro Urbino) a mezza costa sul versante del Monte Nerone rivolto verso l’Umbria, a sole. Un minuscolo pugnetto di case in mezzo al verde.

Un borgo che è stato di grande importanza quando si andava a piedi o a cavallo (infatti era sul percorso del corridoio bizantino, che univa Roma a Ravenna, insinuandosi lungo i confini longobardi) ma nei mille anni trascorsi ineluttabilmente si è trovato lentamente ai margini e poi escluso dai traffici  e dagli itinerari frequentati.

Un destino comune a tanti paesi dell’Appennino interno tuttavia a Serravalle con una differenza:  la gente se ne è andata ma i ricordi no. Qui hanno fatto qualcosa di speciale: hanno ristrutturato e riadattato l’edificio della ex scuola, destinandolo a casa della Comunità, ostello attrezzato per gruppi, attività ricreative. Niente di nuovissimo nemmeno questo, ma al momento di decorare la palazzina per darle una identità precisa hanno pensato che se era la casa di tutti gli abitanti tutti dovevano esserci e così è nato questo murale, una grande quercia con rami fronde e frutti.

1461224412

I frutti sono targhe che portano il cognome delle famiglie di Serravalle: in colori diversi sono rappresentati in basso, su rami ormai secchi e grigi, le famiglie “emigrate o estinte”, in ocra  le famiglie “antiche” e in ocra più chiaro i nomi delle famiglie “recenti”.

DSCN6946DSCN6947

Una idea semplice, dal simbolismo trasparente,  comprensibile a chiunque e nello stesso tempo di grande significato.

Nessuna vita che si sia realizzata qui può essere ignorata o dimenticata, ogni pietra di questo piccolo borgo di montagna porta il ricordo e la memoria di chi è vissuto, ha lavorato, faticato, gioito qui assieme a quella di chi qui vive, lavora, gioisce, si dà da fare oggi.

DSCN6946 copia

Davvero sembra la rappresentazione delle parole di Pavese:

“Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti.”  (La luna e i falò – Cesare Pavese)

Nota bene: Serravalle di Carda è piccolo, ma molto ben organizzato, anche con un delizioso piccolo rustico albergo con un ristorante altrettanto delizioso e organizzato: da provare!

DSCN6952

un paese ci vuole: Serravalle di Cardaultima modifica: 2018-08-05T08:28:11+02:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *